Descrizione

agricoltura cinese

Agricoltura cinese

Agricoltura cinese racconta che l'imperatore Kangxi ricompensò i reclamatori di terre desolate, fornì ingenti somme di denaro per progetti di conservazione dell'acqua e ridusse le tasse fondiarie durante i suoi 60 anni di regno, il che stimolò notevolmente la rinascita e lo sviluppo dell'agricoltura cinese durante la dinastia Qing (16 - 1911 ).
L'imperatore Yongzheng seguì le orme di suo padre (l'imperatore Kangxi) e continuò a incoraggiare l'agricoltura. Il socio-economico era molto prospero sotto l'imperatore Qianlong, quindi gli storici successivi chiamarono questo periodo "l'età d'oro dei tre imperatori".
Una vasta terra desolata fu arata durante i primi 100 anni della dinastia Qing, dando così la nascita all'agricoltura cinese, con una superficie seminativa nazionale di 5.260.000 ettari nel 18° anno (1661) della dinastia cinese. aumentarono rispettivamente a 8.510.000 ettari e 17.250.000 ettari nel 61° anno (1722) del regno dell'imperatore Kangxi e nel 3° anno (1725) della dinastia Yongzheng.
agricoltura cinese
Con l'aumento della produzione annuale di grano, la popolazione raggiunse i 360.000.000 nel 3° anno (1725) della dinastia Yongzheng, e le patate dolci ad alto rendimento coltivate nel Fujian e nel Zhejiang si diffusero nella regione dell'area del fiume Yangtze e del fiume Giallo. . Zona fluviale. Anche la superficie delle colture industriali fu notevolmente ampliata, per includere tè, cotone, canna da zucchero, tabacco e gelso, la maggior parte dei quali divennero elementi fondamentali durante la dinastia Qing. Il numero di coltivatori di ortaggi aumentò notevolmente durante la dinastia Qing, alcuni dei quali coltivavano cetrioli e porri in inverno utilizzando serre a tunnel, ottenendo sempre più profitti.
Poiché la coltivazione del cotone era diffusa in tutto il paese nel periodo Qianlong, la superficie del cotone occupa i quattro quinti della superficie totale della provincia di Hebei e la canna da zucchero è ampiamente coltivata nella provincia di Guangdong e Taiwan, mentre le foglie medicinali sono ampiamente coltivate nello Shandong. , provincia di Zhili e Shangyu. , che forniscono tutte materie prime aggiuntive per sviluppare ulteriormente l'artigianato.
Diverse piante importate dal Sud America hanno anche contribuito notevolmente alla crescita della popolazione durante la dinastia Qing, tra cui mais, patate dolci e patate, che hanno iniziato a essere coltivate in Cina dal Sud America ai paesi del sud-est asiatico dalla dinastia Ming. Il metodo di coltivazione, conservazione e lavorazione delle patate dolci è stato ampiamente descritto nell'Enciclopedia agricola da Xu Guangqi della dinastia Ming (1368-16), che godeva di un'ottima reputazione nel campo dell'agricoltura cinese e del metodo di semina. Le patate dolci sono perfezionate in Qi Min Si Shu scritto da Bao Shichen della dinastia Qing.

Contattaci

     

  • I commenti sono chiusi