Consigli per diventare Agente Immobiliare

La Figura dell’Agente Immobiliare: come si diventa e in cosa consiste il lavoro dell’ agente immobiliare

Un agente immobiliare è un intermediario specializzato nell’effettuare operazioni relative allo scambio di immobili o società.
Questa è una delle attività che svolgono i giovani laureati perché le opportunità di lavoro in questo campo sono sempre ampie.
Gli agenti immobiliari, ed in particolare quelli che si occupano di franchising, sono costantemente alla ricerca di giovani per intraprendere una carriera come agenti immobiliari.
La selezione è naturale, come in tutte le attività legate alla vendita.

Migliaia di giovani agenti immobiliari di “apprendistato”, ciascuno che inizia suonando un campanello alla ricerca di immobili in vendita.
Sono pochissime le persone che poi continuano a seguire la professione e riescono a farne una vera professione per tutta la vita.
Siamo spesso attratti dai personaggi “mitici” degli agenti immobiliari, magari visti in qualche serie tv di successo.

La realtà è che anche in questo ambito la concorrenza è agguerrita e, in sostanza, in Italia il mercato immobiliare è in buona parte ancora in mano a persone esperte.
A differenza di quanto avviene in altri paesi europei e americani, dove le case vengono comprate e vendute principalmente tramite un agente e quindi tramite un agente immobiliare, in Italia siamo ancora vicini al 50%. Ciò significa che il 50% delle transazioni immobiliari avviene tra privati, quindi senza l’ausilio del lavoro di un agente immobiliare.

In Italia le uniche norme di riferimento che interessano la professione sono gli statuti. 175
a 1765 cc e l’articolo 2950 concernente la limitazione del potere fiduciario del conciliatore (scadente dopo 1 anno) 1321] alla cessazione del mercato, senza che nessuno di essi sia vincolato da società di persone, dipendenza o rappresentanza.

In effetti, quello a cui devi prestare attenzione è la legge relativa agli immobili e buona parte di essa, fortunatamente per gli agenti immobiliari, è controllata dai notai.
L’intero aspetto riguarda quindi aspetti quali la fruibilità, la vivibilità, l’abuso… la permanenza dell’immobile insomma e la sua “vendibilità”, spetta in definitiva al Notaio.

Come diventare Agente Immobiliare

Lo svolgimento di tale attività deve essere iscritto all’Albo degli Agenti di Commercio in Mediazione tenuto presso ciascuna Camera di Commercio ed è disciplinato dalla Legge n. 39 del 1989 e successive modifiche ed integrazioni.
Quindi la “carriera” inizia con un campanello, ma se vuoi superare questo apprendistato, per poi diventare agente immobiliare, devi fare un corso e poi superare l’esame alla Camera di Commercio.

L’esame si compone di due prove scritte ed una orale. La prova orale deve superare la prova scritta.
La Legge ha abolito la precedente suddivisione in “Elenco Comune” ed “Elenco Speciale”, imponendo l’obbligo di iscriversi nell’elenco unificato (diviso in quattro parti) anche per compiere operazioni di conciliazione, mediazione occasionale, e sanzionando altresì la mediazione che non è compatibile con altre professioni.
Pertanto, per poter sostenere il corso e sostenere l’esame è necessario il diploma.

L’esame in sé non è complicato ma richiede uno studio minimo di concetti e standard.
Ricordo che nel corso che ho seguito per diventare venditore immobiliare, circa 30 partecipanti sono diventati venditori immobiliari.
Poi è avvenuta la selezione. Dopo qualche anno, chi per questo, chi per un altro, di quei 30 solo 5 attualmente lavorano come agenti immobiliari (e io non sono uno di loro).

Il motivo per cui così tante persone lasciano è lo stesso per cui tante attività chiudono o falliscono entro 5 anni dalla loro fondazione (in Italia abbiamo numeri impressionanti in questo senso; parliamo dell’80% delle attività che chiudono entro 5 anni dalla fondazione).

La direttiva 2006/233/CE è recepita con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri e quindi il ruolo richiamato in materia. 39 3 febbraio 1989 e successive modificazioni. Con l’abolizione del ruolo degli agenti di commercio nella mediazione, le disposizioni di legge sono assenti. 39 del 1989 e successive integrazioni e modificazioni.
È stata eliminata una sola lista (Lista). Coloro che intendono esercitare tale professione devono superare gli esami presso la Camera di Commercio per l’iscrizione all’Anagrafe di Commercio (per le imprese) o al REA (per le ditte individuali).

La professione di agente immobiliare deve affrontare una vasta gamma di problematiche, specifiche di qualsiasi attività commerciale, o connesse a questa particolare professione.
Una di esse è, ad esempio, del tutto incompatibile con qualsiasi altra opera; un agente immobiliare dovrebbe farlo. Non può dedicarsi ad altro.
Significa che sei bravo a vendere o dovresti chiudere.
Vendere casa significa sempre trovare nuovi clienti.

L’abilità di un agente immobiliare si misura in modo specifico dalla capacità di essere un buon venditore.
I venditori sono persone che trovano un modo per trovare nuovi clienti in modo continuo e sostenibile.
E qui torniamo alle origini. I non qualificati nel mondo del digital e del marketing, oggi, in questo come in tutti gli altri, devono chiudere i battenti.

L’ Agente Immobiliare oggi

Secondo l’ultimo rapporto di settore, nel 2020 il numero degli agenti immobiliari è aumentato del 6% anno su anno, nonostante in questi anni il mercato immobiliare sia entrato in crisi.
Anche nel 2020 gli agenti immobiliari in Italia sono circa 5.000.
Il 93% di loro sono microagenti (1,3 dipendenti per agente)
Per fare un confronto in Europa, la Germania ha quasi la metà degli agenti immobiliari dell’Italia con un mercato più ampio.

Negli altri paesi europei l’irrorazione non esiste come in Italia. Gli agenti immobiliari sono gestiti da una serie di agenti che collaborano tra loro, spesso con specialità diverse.
L’età media dei professionisti è di circa 50 anni; questo significa che sempre meno giovani sono attratti da questo mondo, tuttavia è cresciuta la consapevolezza di questo mondo.
Negli ultimi anni la silhouette dei venditori immobiliari è diventata sempre più qualificata, ed è per questo che le persone che stanno imparando a fidarsi di più degli agenti, li considerano maggiormente quando cercano di comprare o vendere una casa.

Un dato importante e utile da sapere per chi vuole diventare un Agente Immobiliare è che in Italia ogni agente negozia,3 immobili all’anno.
Ciò significa che la maggior parte dei lavoratori sul campo è sopravvissuta.
C’è forse bisogno di una maggiore cooperazione tra agenzie, di una maggiore specializzazione e di ricerche e aggiornamenti continui che nella maggior parte dei casi sono del tutto carenti.

Un dipartimento all’interno dell’agenzia specializzato in marketing tradizionale e marketing tradizionale è essenziale e ora è importante.
Insomma, anche per l’agente immobiliare è oggi più che mai importante acquisire competenze nel mondo del marketing online, in particolare dove l’agente deve Avere il dono di delegare questo ramo di attività è fondamentale per professionisti esterni che possono garantire un aumento di clienti e ricavi.